Lampada MH-Crescita-Vegetativa (Ioduri Metallici), grazie alla loro compattezza, alle svariate forme e potenze e tonalità disponibili, all’elevata efficienza luminosa compresa tra 80 e 100 lumen/watt, all’elevata resa cromatica IRC 80-90 e fino a 95 nelle tonalità “D” (Daylight) con gradazione di 5600 kelvin, alla lunga durata (fino a 12 000 ore), sono oggi divenute tra le lampade maggiormente diffuse nella coltivazione indoor.

La lampada MH-Crescita-Vegetativa, a scarica è un tipo di lampadina basata sull’emissione luminosa per luminescenza da parte di un gas ionizzato. La ionizzazione del gas è ottenuta per mezzo di una differenza di potenziale, che fa migrare gli elettroni liberi e ioni positivi ai diversi capi della lampada (dove sono presenti gli elettrodi).  La lampada a scarica è un tipo di lampada ad arco.

Il rendimento luminoso è elevato (fino a 150 lumen/watt nelle ultime esecuzioni Super a migliore rendimento) ed elevata è la durata di vita (oltre 16 000 ore). Particolari accorgimenti costruttivi fanno fronte all’aggressività chimica del sodio. In caso di interruzione dell’alimentazione, salvo ballast particolari in grado di generare tensioni di 30-70 kV, la lampada necessita di un ciclo di raffreddamento di 3-5 minuti. A fine vita, a causa dell’esaurimento del sodio nel tubo, queste lampade diventano instabili durante il funzionamento, causando il fenomeno della repentina accensione e spegnimento, fino a quando non sono più in grado di riaccendersi.

La corrente di spunto della lampada può arrivare a essere superiore del 90% rispetto al valore di regime;  se queste lampade vengono alimentate con ballast elettronici, si avrà un risparmio sia di vita della lampada, che di consumi di energia.