Concimi inorganici – I principali fertilizzanti minerali per orto e giardino

fertilizzanti minerali concimi inorganici

Concimi inorganici – Composizione dei principali fertilizzanti minerali

Concimi inorganici più comuni presenti sul mercato.

Solfato ammoniaco

Contiene il 20,6% di azoto (N); si presenta in forma di cristalli biancastri e si ottiene come sottoprodotto della fabbricazione del gas illuminante o per via sintetica. Ha azione più rapida sui terreni caldi ed é più efficace su quelli calcarei. E’ utile anche per accellerare la decomposizione di sostanze vegetali che vengono preparate come fertilizzanti organici.

Nitrato di calcio

Contiene il 15,5% di azoto; è un prodotto sintetico a base di nitrato ammonico e di calcio e si presenta in forma di granuli color grigio. Utile per terreni acidi, ha azione rapida e non va mescolato con altri fertilizzanti.

Nitrato di sodio

Contiene il 16% di azoto; è una forma impura di nitrato di sodio e si ottiene sia da giacimenti naturali sia per via sintetica. Di colore biancastro, si trova in granuli o cristalli. Ha azione molto rapida, spesso agisce non più tardi di 7-10 giorni dopo l’applicazione. Contiene tracce di molti altri elementi come boro, zinco, molibdeno. E’ difficile conservarlo poiché assorbe rapidamente umidità dall’aria. Somministrato in dosi eccessive può danneggiare la fibra del terreno.

Nitrato di potassio

Contiene il 12% di azoto e il 44% di potassio (K2O); si presenta in forma di cristalli bianchi; è molto solubile in acqua e ha azione rapida. E’ usato sopratutto per piante coltivate in serra e in vasi ed è uno dei principali ingredienti dei numerosi concimi liquidi in commercio. E’ di difficile conservazione poiché assorbe rapidamente umidità dall’aria.

Perfosfato minerale

Contiene dal 12 al 20% di anidride fosforica (P2O5). Prodotto per la prima volta nel 1839, è il più antico dei fertilizzanti inorganici artificiali; Il processo per la produzione industriale del perfosfato consiste nel trattamento di solfati minerali (fosforiti) con acido solforico.

Di colore grigio e di odore caratteristico, si trova sotto forma di granuli o in polvere. E’ molto adatto per terreni calcarei, non è però uno dei fertilizzanti più efficaci in quanto solo il 30% circa del suo volume è alimento assorbibile dalle piante.

Urea

Relativamente recente è l’introduzione di un certo numero di fertilizzanti organici sintetici. Il più importante di essi è l’urea, che contiene il 46% di azoto. Si presenta sottoforma di cristalli bianchi ed è molto solubile in acqua.

Ad azione molto rapida, è uno dei concimi più attivi: è adatto ad ogni uso e in particolare alla preparazione di concimi liquidi. Deve essere diluito nella proporzione di 1 a 1000. Se usato in polvere va mescolato a sabbia asciutta perché possa essere sparso con più uniformità.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Categorie Negozio