Concimi organici – I principali fertilizzanti biologici per Orto e Giardino

migliori concimi organici

Concimi organici e fertilizzanti naturali quali sono e perché usarli

Concimi organici e fertilizzanti naturali possiedono proprietà e caratteristiche che li rendono oggi fra i più ricercati e utilizzati da chi vuole coltivare nell’orto e in giardino in modo biologico per ottenere prodotti più sani e di qualità maggiore. Coltivare con questi concimi aiuta inoltre a preservare il terreno da impoverimento e accumulo di sali che possono rivelarsi dannosi per le piante.

Principali concimi organici

Sangue in polvere

Contiene dal 7 al 14% di azoto, è il più attivo di tutti i concimi organici, è uno dei più rapidi e la sua azione sul terreno è una delle più durature. E’ stato dimostrato sperimentalmente che i suoi benefici effetti cominciano a fardi sentire sul terreno 4 o 5 giorni dopo la sua applicazione e che si protraggono per 70 giorni.

L’azoto contenuto nel sangue in polvere viene difficilmente asportato dall’acqua piovana o da quella d’irrigazione. Si presenta sotto forma di polvere rosso scuro, molto solubile in acqua, ed è ottimo per preparare fertilizzanti liquidi. E’ particolarmente indicato per piante in vaso.

Cornunghia

Preparato con corna e unghie di animali, contiene dal 7 al 15% di azoto e anche acido fosforico e fosfato di calcio. Si presenta sotto forma di polvere grigia e ha un’azione lenta, ma non lentissima. E’ uno dei migliori fertilizzanti organici ad azione lenta.

Farina di ossa

Contiene dal 3 al 5% di azoto e dal 20 al 25% di fosforo. Questo fertilizzante era noto ai contadini cinesi già 2000 anni or sono. Si presenta sotto forma di una polvere a grossi grani, di colore bianco sporco.

Ha un’azione lenta, ma è un fertilizzante di grande valore, che a volte rimane attivo nel terreno per 2 anni. Dato che aumenta la quantità di calcio nel suolo non è consigliabile per piante calcifughe. Combinato con sostanze ad azione più rapida, come il sangue in polvere e il Cornunghia, risulta un concime ideale.

Guano

Contiene dal 2 al 12% di azoto, dal 10 al 20% di fosforo e dal 2 al 3% di potassio. E’ una sostanza grossolana, di color caffellatte, che assimiglia a fango secco; il suo nome non è altro che il termine spagnolo per letame. E’ infatti composta dagli escrementi di uccelli marini, mescolati a piume e a carogne degli stessi volatili, e viene raccolto sulle coste e sopra tutto su isole disabitate di varie parti del mondo, tra cui il Perù, l’Africa sud occidentale, il golfo Persico e il Mar Rosso.

Il guano proveniente da zone poco piovose è più pregiato di quello raccolto in regioni dove le piogge abbondanti eliminano parte delle sostanze fertilizzanti. Ha azione rapida e duratura ed è un concime ottimo.

Letame pollino

Contiene dal 3 al 5% di azoto, dal 2,5 al 3,5% di fosfato e l’1,7% di potassio. Fatto essiccare al sole a forte temperatura, e quindi ridotto in polvere, diviene un fertilizzante efficacissimo e assai conveniente, adatto per ogni uso.

Farina di pesce

Contiene dal 5 al 10% di azoto e dal 4 al 6% di fosfato. Preparato con resti essiccati di pesce, si presenta sotto forma di polvere bruna, di odore nauseante. E’ un eccellente concime ad azione rapida.

Cenere di legna

Contiene dal 4 al 15% di potassio e si ottiene dalla combustione del legno; si presenta sotto forma di polvere bianca o grigia. Il contenuto potassico è più elevato quando la legna impiegata proviene da alberi giovani e può raggiungere anche il 50% se la cenere è ottenuta da piante erbacee perenni.

La cenere di legna è un eccellente fertilizzante perché oltre al potassio contiene anche fosfato, magnesio, ferro e manganese. Essa eleva il contenuto alcalino del terreno e non va perciò impiegata in un suolo eccessivamente calcareo né in vicinanza di piante calcifughe.

Altri concimi organici

Altri eccellenti concimi organici, che però è difficile trovare in commercio, sono: residui di pelliccia, cascami di lana, cuoio torrefatto, concime pecorino, avanzi di Luppolo derivanti dalla fabbricazione della birra, alghe marine.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.